Ente gestore

Cenni storici

L’Associazione Liceo Vermigli gestisce il Liceo Vermigli dal 1978 come ente giuridico di diritto svizzero, in coerenza con gli originari fini statutari e in osservanza dello spirito dei fondatori.

L’originario sodalizio del 1978 nacque come “Associazione dei genitori degli alunni del Liceo Pier Martire Vermigli”. Già nel 2014 – successivamente alla permanenza del Liceo Vermigli presso la Casa d’Italia – al fine di far fronte a difficoltà di natura economico-finanziaria, l’assemblea dei genitori fu indotta a una revisione statutaria che modificò l’assetto degli associati.

Per qualche anno, la gestione del Liceo Vermigli è stata affidata a terzi.

 

Realtà attuale

In occasione dell’assemblea straordinaria dell’11 ottobre 2019, gli associati di allora – ossia ENAIP Nazionale impresa sociale e ENAIP Veneto impresa sociale – provvedevano a riformare integralmente gli statuti, disponevano la registrazione dell’Associazione nel Registro di commercio e provvedevano a nominare il nuovo esecutivo (v. Organigramma, infra, in Amministrazione).

La registrazione dell’Associazione Liceo Vermigli – ovvero Verein Liceo Vermigli – ha avuto luogo il 12 novembre 2019 presso il Registro di commercio di Zurigo: CHE-100.970.554

Pertanto, anche questa riforma garantisce la piena continuità giuridica con la originaria struttura: un ente non profit per la gestione del Liceo Vermigli.

 

ALV: prospettive nell’immediato futuro

Il sodalizio è statutariamente aperto all’adesione di nuovi associati, sempre in aderenza al principio del no profit.

Peraltro, l’auspicata adesione di nuovi associati, finalizzata a rafforzare ulteriormente la struttura del Vermigli, in nessun modo comporterebbe modifiche operative o gestionali dell’Istituto.

 

Realtà Vermigli

Da oltre quaranta anni il Liceo – Linguistico e Scientifico- Vermigli offre un servizio educativo, ponendosi quale ponte interculturale per la collettività italiana. Esso costituisce parte integrante del Polo Scolastico italo-svizzero di Zurigo, sovente passaggio obbligato per studenti che intendono proseguire gli studi.

In particolare, il Vermigli è l’unica istituzione scolastica nell’area germanofona che consente un inserimento non traumatico agli studenti in arrivo dall’Italia.

Esso, infine, si caratterizza per una proposta educativa basata sulla cultura, sulla pedagogia e sulla didattica italiane, notoriamente ispirate ai principi di inclusione, con il fine di formare culturalmente, professionalmente e civilmente i suoi alunni.

Il carattere inclusivo dell’Istituto è confermato dall’accessibilità incondizionata a studenti disabili.

Il Liceo non si rivolge solo a italiani in loco, ma costituisce punto di riferimento pedagogico e culturale per la comunità internazionale che apprezza l’indirizzo umanistico proposto dall’Istituto.

Il Vermigli propone il bilinguismo: italiano e tedesco in primis, con l’integrazione di un solido inglese; è aperto all’internazionalità, fedele alla sensibilità pedagogica e culturale dell’Italia.