Sabato 29 giugno, dalle 14:00 alle 16:00, presso la Missione Cattolica di Zurigo, si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi in onore dei 15 alunni alunni che hanno sostenuto l’esame di Stato alla fine dell’anno scolastico 2023-2024.

Questi i nomi dei neodiplomati, a cui vanno i nostri auguri di un brillante futuro:

Giulio Barbucci, Gabriel Brokshi, Aurora Bürgi, Giorgia Casciello, Ilaria Cerquozzi, Sofia Cirrincione, Ettore Di Lena, Anna Falliti, Milos Graovac, Gaia Luccarelli, Mariasole Mazzei, Elisa Netti, Ginevra Poggi, Isabella Staub e Lorenzo Zürcher.

Alla cerimonia e ai nostri alunni ha dedicato un articolo la loro docente di Italiano, prof.ssa Vera Tufano, che verrà pubblicato sulla rivista ticinese “Il dialogo” e che potete leggere qui in anteprima.

Avvolti nelle canoniche toghe nere e con in testa gli inconfondibili tocchi quadrati, i quindici neodiplomati del Liceo Vermigli di Zurigo sabato 29 giugno 2024 hanno fatto il loro ingresso nella Sala Teatro della Missione Cattolica di Lingua Italiana, che ha ospitato la cerimonia di consegna dei diplomi della scuola italiana. Sorrisi, tante emozioni e qualche lacrima per i dieci alunni del Liceo Linguistico e i cinque del Liceo Scientifico che hanno conseguito la maturità dell’anno scolastico 2023/24 e, accompagnati da familiari e amici, hanno preso parte all’annuale festa per i diplomati.

La cerimonia è stata inaugurata dalla coordinatrice didattica del Liceo Vermigli, la prof.ssa Catia Caffarel, che ha riportato i saluti e gli auguri del Presidente dell’Associazione Liceo Vermigli, Silvio Di Giulio, e ha ringraziato le figure istituzionali che hanno voluto rendere omaggio agli studenti del Vermigli con la loro presenza: il Console Generale di Zurigo Mario Baldi, il delegato del Coordinamento del Patronato Acli, Alessandro Milani, Luisa Gregis come rappresentante del Consiglio di Amministrazione, Lucia Eichenberger per l’Istituto Italiano di Cultura di Zurigo, Catia Annese, in rappresentanza del Polo scolastico italo-svizzero di Zurigo. Il Console Generale, nel rivolgere agli studenti i suoi auguri per il nuovo percorso che si accingono a intraprendere, ha sottolineato l’importanza della formazione ricevuta al Liceo Vermigli – definito “un fiore all’occhiello del sistema della formazione italiana nel mondo” – e ha ricordato loro che, in ragione della peculiare esperienza formativa vissuta, saranno portatori di italianità e dell’eccellenza svizzera e italiana ovunque andranno. Il rappresentante dell’Acli, Alessandro Milani, si è unito alle felicitazioni, augurando ai neodiplomati il meritato riposo e successivamente il giusto entusiasmo nell’affrontare le future avventure.

La prof.ssa Caffarel ha quindi pronunciato il discorso finale della cerimonia; ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito al successo scolastico degli alunni: le famiglie, i docenti, la segreteria didattica con Renata Bogo, la segreteria amministrativa con Veronica Musardo, l’amministrazione rappresentata da Luisa Gregis, senza dimenticare il prezioso contributo di Don Fulvio, della signora Censale e del sig. Mancuso, che hanno consentito alla festa di avere luogo nei locali della Missione. Ha poi delineato un vivido ritratto della classe appena diplomata e del suo carattere multiforme, continua fonte di sorprese e scoperte; l’Esame di Stato, ha aggiunto la docente, è stata la prima grande prova in cui si sono cimentati gli alunni, contando solo sulle loro forze: tante altre prove li aspetteranno da ora in poi, ma il futuro è nelle loro mani e dovranno affrontarlo con determinazione e intelligenza, senza mai smettere di lottare per i loro sogni; l’accorato discorso della prof.ssa Caffarel si è chiuso con una bellissima citazione dal libro di Enzo Capuano Mi piacerebbe andare ancora sull’importanza di inseguire un progetto, continuare a imparare e proseguire sulla strada della conoscenza. Accompagnati da questo augurio, gli studenti hanno ricevuto una pergamena simbolica e un dolce pensiero, un biscotto ispirato a uno dei grandi classici della letteratura di formazione, Il giovane Holden di J. D. Salinger, mentre l’Associazione Vermigli ha assegnato due premi agli studenti che hanno conseguito il punteggio di diploma più alto: Mariasole Mazzei ed Ettore Di Lena, rispettivamente per il Liceo Linguistico e il Liceo Scientifico. Un lauto buffet ha accompagnato la seconda parte della cerimonia. Alla fine cappelli in aria per tutti i neodiplomati e… sempre andare, andare ancora.

Vera Tufano