Lunedì 9 ottobre 2017 alle ore 2017 (aula 509)

Gioia Ghezzi, Presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato italiane in un incontro dal titolo “Il mondo internazionale del mondo del lavoro dal punto di vista di una donna”.

Dal novembre 2015 Gioia Ghezzi è Presidente del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Nata a Milano nel 1962, si è laureata in Fisica teorica presso l’Università di Milano. Presso la London Business School ha poi conseguito un Master in Business Administration con focus in Finanza, ed è stata vincitrice della prima borsa di studio riservata alle donne del London Business School Executive MBA Programme.

Da oltre 25 anni si occupa di Management e nel maggio 2014 è diventata Consigliere di Amministrazione del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

La Dott.ssa Ghezzi ha avuto numerosi incarichi presso molte istituzioni assicurative, occupandosi di strategia, vendite, marketing, Business Transformation, servizi di gestione immobiliare.

Ha collaborato con International Group Risk Solutions, una business unit internazionale di Zürich Insurance Group con sedi a Zurigo, Dubai, Hong Kong e Lussemburgo.

È stata anche responsabile europeo per i settori assicurativo e sanitario, responsabile del programma di business leadership femminile nel Regno Unito.

Ha avuto oltre 250 incarichi di consulenza, prevalentemente nei settori assicurativo e sanitario riguardanti il settore finanziario

Ha pubblicato oltre 65 articoli del patrimonio tutelato di conoscenze di McKinsey.

Responsabile internazionale della Business Unit Hard Sciences e di un portafoglio di libri e riviste scientifiche online e cartacee.

È stata Ingegnere di sistema presso il Centro europeo di ricerca IBM di Roma e presso il Centro italiano di ricerca IBM di Milano.

È la prima volta che, nella storia delle FS, l’incarico di Presidente va a una donna.

Al di là delle funzioni tecniche del suo incarico, da sottolineare il lavoro della Dott.ssa Ghezzi a proposito del progetto di change management Women in Motion (WIM) del Gruppo FS Italiane, realizzato in collaborazione con “Valore D”, associazione di imprese che promuove la diversità, il talento e la leadership femminile. Tale progetto, per la Dott.ssa Ghezzi “- vuole abbattere gli stereotipi legati alla presenza femminile nei ruoli tecnici, aumentando il bacino di giovani donne con le competenze adeguate alle necessità di imprese ad alto tasso di tecnologia e di innovazione, come il Gruppo FS Italiane” –.

Un risultato del suo lavoro è quello grazie al quale, nelle FS Italiane l’astensione per maternità può durare fino a sette mesirispetto ai cinque riconosciuti dalla legge, con retribuzione del 100% nei primi sei mesi e dell’80% nel settimo mese.
Grazie alla previsione di due mesi in più rispetto alle disposizioni di legge per entrambi i genitori, nel 2014, 3.000 papà ferrovieri hanno usufruito di 48 mila giornate di paternità. “Tutte queste iniziative che l’azienda sta portando avanti mi rendono molto orgogliosa”.

Sotto questo aspetto l’Italia è all’avanguardia nel mondo.