Venerdì 9 dicembre alle ore 11.00
Nel salone Pirandello della Casa d’Italia

Il Dott. Federico Caobelli terrà una conferenza sul tema
“L’Imaging molecolare per prevenire, riconoscere e curare le patologie”

“La medicina si sta muovendo sempre più dal concetto di diagnosi e trattamento a quello di identificare e modificare alcune condizioni che portano allo sviluppo della malattia. In questo ambito, l’Imaging molecolare gioca un ruolo fondamentale, grazie alla possibilità di riconoscere le alterazioni in fase molto precoce, ancora a un livello cellulare. Inoltre, grazie a queste metodiche di Imaging, abbiamo la possibilità di riconoscere selettivamente le alterazioni responsabili della malattia e quindi di trattarle. In tal modo, siamo in grado di limitare gli effetti dannosi all’intero corpo. Questi vantaggi rappresenteranno probabilmente gli standard futuri nella prevenzione, nella diagnosi e nel trattamento di molte malattie. ”

La conferenza è aperta a tutte le persone interessate!
Entrata libera.


Curriculum Vitae Dott. Caobelli
(estratto)
Dopo essersi laureato a pieni voti presso l’Università degli Studi di Brescia, ha intrapreso la scuola di specialità in medicina nucleare nello stesso Ateneo, dove si è specializzato nel giugno 2014 col massimo dei voti.  Durante la formazione nella scuola di specialità, ha portato a termine una fellowship presso il Royal Brompton Hospital di Londra e ha seguito corsi di formazione in cardiologia nucleare organizzati a Vienna dalla ESNM (European School of Nuclear Medicine).

Dopo la specialità, ha iniziato a lavorare come post-doc investigator presso la Medizinische Hochschule di Hannover, sotto la supervisione del Prof. Frank Bengel.  In questo periodo, è risultato vincitore di grants offerti da Istituzioni italiane ed internazionali (Progetto Professionalità Ivano Becchi – Fondazione Banca Monte di Lombardia, Marie Curie Training grant – EANM e Travel grant award – SNMMI).
Attualmente lavora come Oberarzt presso l’ospedale universitario di Basilea, dove è responsabile della diagnostica di cardiologia nucleare.
Si è dedicato in particolare alla ricerca scientifica in ambito medico-nucleare. La sua produzione scientifica consta di 51 articoli scientifici pubblicati da riviste internazionali peer-reviewed, oltre a 25 abstracts pubblicati in atti di congresso.  E’ relatore in alcuni dei più importanti congressi nazionali ed internazionali (tra i quali il Congresso Europeo di Radiologia, Congresso europeo di Medicina Nucleare, Congresso americano di medicina nucleare).
È stato da poco eletto come membro del comitato esecutivo della Associazione europea di medicina nucleare (EANM) dedicato al Translational Imaging.